0 0
Stracotto al Barolo Cannubi

Condividilo sui tuoi social:

Oppure puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Regola le porzioni:
2 kg sottopaletta di Fassona
1 costa di sedano,2 cipolle e 2 carote
2 l. Barolo Cannubi
50 g maizena
50 g olio EVO
a piacere sale e pepe

Aggiungi questa ricetta ai segnalibri

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Stracotto al Barolo Cannubi

Caratteristiche:
  • Senza Glutine
  • circa 8 ore
  • Porzioni 8
  • Difficoltà media

Ingredienti

Indicazioni

Condividi

La ricetta è stata realizzata da Valter Quirico alla foresteria dei Marchesi di Barolo a Barolo.
Il successo di questo piatto è dovuto oltre al taglio di carne, all’uso del barolo Cannubi che è ritenuto uno dei cru più prestigiosi del territorio, come vedete sono pochi gli ingredienti ma di eccellente qualità, non si può ottenere un ottimo risultato cambiando la tipologia di carne e di vino! Detto questo, la procedura per la cottura è molto semplice!

Steps

1
Fatto

Mondate le verdure e tagliatele grossolanamente, versate l’equivalente di 6 cucchiai di olio in una casseruola, fatelo scaldare e poi ponete la carne, rosolatela ovunque, aggiungete le verdure, mescolate, insaporite per alcuni minuti e poi ricoprite con il vino.

2
Fatto

Abbassate la fiamma al minimo e “dimenticate” la pentola sul fuoco per circa 8 ore, la cottura deve essere morbida, il vino deve consumare delicatamente e alla fine, quando pronto, togliete il pezzo di carne, lasciatelo raffreddare all’aria.

3
Fatto

Filtrate il liquido di cottura, unitelo alla maizena e mescolando, fatelo rapprendere delicatamente in una padella antiaderente. Al momento di servire tagliate la carne a fette, immergetele nel condimento caldo e servite accompagnando a verdure di stagione.

Recensioni ricette

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Bunet
prossima
Involti alla crema tartufata
precedente
Bunet
prossima
Involti alla crema tartufata

Inserisci il tuo commento